>>> LA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE 15-17 GENNAIO 2016 <<<

L'idea di eleggere le capitali europee della cultura è nata nel 1985, durante il Consiglio Europeo dei Ministri della Cultura. Dal 2005 le città elette sono diventate due, una per l'Unione Europea, l'altra per i nuovi stati entrati a far parte dell'UE. Nel 2016 il titolo avrà come protagoniste Wrocław e San Sebastian (Spagna).

L’attribuzione a Wrocław di un titolo cosí prestigioso non puó che aumentarne la visibilità internazionale. Le linee guida del progetto presentato dalle autorità comunali seguono lo slogan „Spazi per la bellezza”, dove eloquente è la determinazione a coinvolgere nel processo di creazione di contenuti culturali e di promozione del patrimonio già acquisito quegli ambienti sociali che per varie ragioni ne sono finora rimasti esclusi.

Tra i principi fondamentali della candidatura di una città per questo titolo vi è l’impegno di promuovere una “maggiore conoscenza reciproca e il dialogo interculturale tra i cittadini europei” al fine di creare i presupposti per una “nuova identità dell’Europa unita”. Il motto dell’Unione Europea, “Uniti nella Diversità”, è proprio la celebrazione di questo grande impegno, ed è stato assunto dalla città di Wrocław nella sua interezza. Una pluralità di istituzioni e affermate personalità stanno creando un grande sistema di forze in cui il denominatore comune, il fine più alto e sublime, è la conoscenza della ricchezza artistica, culturale e storica che permea la città. Wrocław – il Fiore d’Europa, come l’ha significativamente battezzatta lo storico inglese Norman Davies – ambisce a trasformare il titolo in una cassa di risonanza per massimizzare il potenziale delle iniziative culturali che porrà in essere e inaugurare forti rapporti con altre strutture, non da ultimo quelle straniere.

Gli investimenti in cultura di Wrocław ammontano a quasi 50 milioni di euro l’anno, per il 2016 l’importo verrà quasi raddoppiato. A determinare la vittoria di Wrocław, tra le altre cose, l'imponente crescita economica registrata negli ultimi anni, l'intenso programma dedicato alle attività di revitalizzazione urbana e il forte invito ad intavolare una discussione imperniata sulla necessitá di coinvolgere le comunitá straniere nel processo di definizione del programma culturale di Wrocław dei prossimi anni. 

Tra i principali ambiti di intervento: varie kermesse musicali, le iniziative legate alla lettura e l'ingresso gratuito in numerose strutture museali che fanno capo al Comune di Wroclaw.

>>> LA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE 15-17 GENNAIO 2016 <<<

 

MaMu