Il palazzo e l'arboreto di Pawłowice

Un palazzo in stile tardo-finascimentale e attorno un museo botanico vivente

  • Le serate di Pawłowice

  • Le serate di Pawłowice

  • Le serate di Pawłowice

  • Toya Golf

  • Toya Golf

  • Toya Golf

  • Il monottero nell'arboreto

  • Il Palazzo di Pawłowice


Per buona parte della sua storia il villaggio di Pawłowice (seguite il link per l’indicazione geografica) appartenne all’ordine religioso dei Norbertini. Alla fine del XIX secolo, quando i beni dei canonici furono sottoposti a secolarizzazione, le terre passarono nelle mani di Heinrich von Korn, proprietario di una grande casa editrice dell’epoca. Negli anni 1891-1895 fece erigere una residenza signorile con l’idea di configurare una maison de plaisance, una casa cioè di ricreazione, caccia e piacere. Il palazzo è circondato da un parco che si estende su una superficie di 7,2 ettari e comprende al suo interno un laghetto. Oggi il tutto è di proprietà dell’Università di Scienze Naturali di Wroclaw e la struttura è adibita a centro conferenze, albergo e ristorante.

L’arboreto che impreziosisce il parco permette un’immersione nel verde di piante e alberi che testimoniano la ricchezza del mondo vegetale polacco. Ci sono più di duecento varietà di specie rare o provenienti da luoghi lontani - tra queste una quercia con un diametro di 7,6 metri, il noce del Caucaso, il cercidifillo (originario del Giappone, è noto anche come albero di Katsura) e il Ginkgo Biloba, un albero ornamentale le cui origini remote gli hanno fatto guadagnare il titolo di “fossile vivente”. Tutte le specie sono dotate di etichette recanti i dati più importanti. Davanti al suggestivo laghetto, dove prima della guerra era possibile attraversare lo specchio d’acqua su una gondola, si trova un monottero risalente all’inizio del XX secolo - con questo termine ci si riferisce ad un piccolo tempio rotondo sostenuto da un solo ordine di colonne.

I membri della famiglia Korn erano stampatori aperti al mecenatismo culturale. Questo retaggio di pensiero prosegue tuttora - una volta al mese, i venerdì sera, il palazzo ospita un microcosmo di appassionati di musica, arte e poesia. Le “Serate di Pawłowice” (Wieczory Pawłowickie) sono diventate una sorta di salone chiamato a produrre e promuovere eventi culturali. Nella sala più rappresentativa, in particolare (vedi galleria fotografica), si esibiscono gruppi musicali che fanno vibrare nell’aria note di musica classica, jazz e ritmi moderni.

Chi, oltre alle passeggiate tra arbusti secolari e paesaggi in miniatura, ama il golf, sappia che a soli quattro chilometri a nord-ovest si trova il Toya Golf & Country. Uno dei più belli campi da golf in Polonia è sorto su un ex poligono militare ed è costeggiato da oltre centocinquanta unità abitative (case unifamiliari e villette a schiera) - occhio alla pallina!


MaMu