Dove dormire a Wrocław

I migliori hotel di Wroclaw per prenotare un soggiorno indimenticabile!

  • L'albergo Best Western in ul. Powstańców Śląskich.

  • L'Hotel B&B in ul. Piotra Skargi.

  • L'Hotel Puro. Source: ocdn.eu

  • Il Pałac Alexandrów, source: e-turysta.net

  • L'Hotel Monopol, source: alefoto.com.pl

  • L'Hotel Tumski, source: rekreacja.wroc.pl

  • L'Hotel Platinum Palace, source: wroclaw.platinumpalace.pl

  • L'Art Hotel, source: polskaniezwykla.pl


Pianificando il proprio soggiorno a Wrocław, Capitale Europea della Cultura designata per il 2016, è importante sapere dove dormire. La scelta di alloggi o monolocali da affittare, ostelli e alberghi è molto variegata e anche chi vuole togliersi uno sfizio e addormentarsi tra due freschi guanciali in una stanza superior di un quattro stelle potrà farlo sborsando l’equivalente di 120€ a notte.

I marchi alberghieri comprendono celebri catene internazionali come Sofitel e Radisson oltre a strutture ricettive più economiche come Campanile e Best Western. In queste strutture ci si può aspettare una colazione molto abbondante soprattutto per quanto riguarda i cibi salati come uova, omelette, salumi vari, formaggi e torte salate. Se però si è alla ricerca di un posto che oltre a garantire massima dedizione al cliente coniuga fascino artistico e tradizione, custodisce un passato prezioso e testimonia la capacità di metamorfosi di Wrocław è possibile optare per il Platinum Palace – villa progettata nel 1906 dall’illustre critico d’arte Felix Henry per i capitani d’industria della famiglia Schoeller, con colonne ioniche dinanzi all’ingresso, mobilio e sculture cha hanno schivato i colpi inferti dalla guerra alla città  -, l’hotel The Granary – sorge in quello che nel XVI secolo nacque come il granaio Herren-Malzhof, distrutto da un incendio di vaste proporzioni nel 1970 e convertito recentemente in albergo di lusso -, e l’Art Hotel in via (ulica) Kiełbaśnicza, che suscita un’intramontabile ammirazione negli appassionati di architettura e dello splendido arredo seicentesco che decora gli interni dell’albergo.

Altre location per vivere fino in fondo la magica atmosfera del centro storico sono l’Hotel Monopol – fu qui che pernottava Adolf Hitler durante i soggiorni nell’allora Breslau, ospitò inoltre Pablo Picasso e vive tuttora nei ricordi di numerosi cantanti, musicisti, scenografi e registi che dopo la guerra ne frequentavano il ristorante famoso per la musica live -, l'Hotel Tumski – che si trova nell’area dove ebbe inizio la storia ormai millenaria di Wrocław, a solo un ponte di distanza da Ostrów Tumski, la cd. Isola della Cattedrale – e il Puro Hotel, cioè design e tecnologia immerse nel suggestivo Quartiere delle Quattro Fedi, dove potrete farvi piacevolmente “soggiogare” dai numerosi bar e ristoranti che pullulano nelle vie Włodkowica, Św. Antoniego e nei cortili che li collegano. Chi è in cerca di comodità gradirà sapere che la maggioranza delle strutture menzionate vantano anche un attrezzato centro benessere e palestra.

Se invece preferite alloggiare un po’ in periferia non vi dovrebbero sfuggire i nomi del Castello (Zamek) Topacz, affermatosi come meta turistica per gli amanti dello sport (a questo link ulteriori informazioni sul complesso) e Pałac Aleksandrów a Samotwór (località della prima cintura urbana della provincia di Wrocław, a pochi minuti dall’aeroporto): eretta nel XVIII secolo da Carl Gotthard Langhans, lo stesso architetto a cui si deve la Porta di Brandeburgo a Berlino, oggi questa struttura ostenta il proprio carattere prestigioso e rara bellezza con grande decoro principesco.

Insomma, centinaia di camere dotate di ogni comfort e comodità finalizzate a far vivere agli ospiti un soggiorno memorabile. Non passateci però tutta la giornata, perchè Wrocław quest’anno è Capitale Europea della Cultura!

 

MaMu