Wroclaw accelera su infrastruttura di trasporto ed elettrodomestici

Italia protagonista di una commessa stradale e di un contratto di distribuzione

  • I lavori di costruzione della S5 da Wroclaw a Poznan

  • Il capannone di AB S.A. a Wroclaw

  • La tratta della S5 che sta realizzando l'italiana Astaldi

  • Source: www.smeg.it


Il Gruppo Astaldi, particolarmente attivo in Polonia nel comparto delle grandi opere di ingegneria e delle infrastrutture di trasporto, sta realizzando i diciannove chilometri della tratta Wroclaw – Trzebnica, che avranno forti ricadute positive sullo stato della viabilità nell’area a nord del capoluogo della Bassa Slesia. L’appalto che l’azienda italiana si è aggiudicata ha un valore di 597 milioni di zlotych (approssimativamente 145 milioni di euro) e oltre a interessare la progettazione e costruzione di un tracciato della strada a scorrimento veloce S5, la metterà in collegamento con l’uscita nord della tangenziale di Wroclaw (AOW, Autostradowa Obwodnica Wroclawia, attualmente classificata come autostrada senza pedaggio) attraverso la creazione di un grande snodo che si estenderà su una superficie di 360mila m2. I lavori, commissionati dalla Direzione Generale per le Strade e Autostrade Nazionali polacca (GDDKiA) e finanziati con il contributo dei Fondi UE, comprendono anche la realizzazione di due svincoli stradali (Kryniczno e Trzebnica), nove viadotti e opere connesse. L’opera dovrà essere completata entro la fine del 2017. Il traffico sulla statale n° 5 tra Wroclaw e Poznan è così intenso che la superstrada S5 (a due corsie per ogni senso di marcia e con limite pari a 120 km/h per tutto il percorso) rappresenta l’unica soluzione per rendere più scorrevole la circolazione stradale e garantire maggiore sicurezza a veicoli, ciclisti e pedoni. 

Se Astaldi ha già maturato una significativa esperienza sul mercato polacco, ad accentuare la propria presenza è ora anche Smeg, una delle icone italiane dello spazio domestico. Nelle scorse settimane AB S.A. (Spółka Akcyjna è l'equivalente della S.p.A.), azienda con sede a Wroclaw e primo distributore (per volumi di fatturato e numero di clienti) nell’Europa centro-orientale di elettrodomestici e apparecchiatura informatica e per telecomunicazioni,  ha sottoscritto con la storica impresa emiliana un contratto di distribuzione dell’offerta commerciale di quest’ultima in Polonia. Già nel 2014 Smeg ha rafforzato la strategia di internazionalizzazione del marchio inaugurando il suo primo showroom a Varsavia. Questa decisione va letta nel contesto di una crescente domanda, da parte dei consumatori polacchi, di elettrodomestici ad alto contenuto tecnologico e di design alimentata dal forte sviluppo dell’edificazione residenziale e dagli investimenti immobiliari ad uso uffici. AB, forte della sua rete di oltre sedicimila partner commerciali, potrà contribuire ad una diffusione capillare dei prodotti Smeg in Polonia e con ogni probabilità ad un incremento del peso del mercato polacco sui ricavi totali del gruppo di Guastalla. Smeg è riconosciuto coma punta d’eccellenza del Made in Italy per la sua inconfondibile capacità di trasformare cucine, piani cottura, lavastoviglie, frullatori, tostapane e bollitori in autentici oggetti di stile, da esibire come elementi di arredo che non sono secondi a nessuno quanto a funzionalità e proprietà tecniche. Una cultura d’impresa che contagerà irrimediabilmente il pubblico polacco!

 

MaMu