Bocelli canta a Wroclaw, stadio si riempie di Italia

Cosa ci riserva Wroclaw nel 2016?

  • Concerto di Andrea Bocelli il 19 giugno 2015 a Wroclaw. Source: Wroclaw 2016

  • Concerto di Andrea Bocelli il 19 giugno 2015 a Wroclaw. Source: Wroclaw 2016

  • Concerto di Andrea Bocelli il 19 giugno 2015 a Wroclaw. Source: Wroclaw 2016

  • Lo stadio di Wroclaw. Source: Wroclaw 2016


Venerdì 19 giugno i 22mila spettatori presenti allo stadio di Wroclaw si sono inebriati di musica con la voce travolgente di Andrea Bocelli. Una serata galvanizzante e ricca di energia, che ha dato il benvenuto a Wroclaw Capitale Europea della Cultura per il 2016. Ad anticipare l’evento, una conferenza stampa a cui hanno partecipato circa 100 giornalisti da tutta l’Europa. Sono stati illustrati i punti principali che l’anno prossimo scuoteranno la città in otto settori - architettura, film, letteratura, musica, opera, teatro, arti visive e performance. Molti progetti sono stati annunciati durante lo spettacolo multimediale che ha visto esibirsi sul palco una varietà di artisti internazionali.

Così ad es. Wroclaw ospiterà una mostra degli ultimi 25 anni del Premio della fondazione Mies van der Rohe, che raccoglie e promuove i migliori progetti dell’architettura europea. Verrà anche proposto un viaggio tra i progetti finalisti dell’edizione del 2015: modelli di spazi pubblici, scuole e incubatori di cultura, ma anche articolati programmi urbani capaci di rigenerare interi pezzi di città. Il 10 dicembre 2016 verranno consegnati a Wroclaw i maggiori riconoscimenti della 28esima edizione degli European Film Awards, meglio noti come gli Oscar del cinema europeo - lo scorso dicembre a vedersi assegnati i primi premi nelle categorie di miglior film, regia, sceneggiatura e fotografia è stata la pellicola polacca “Ida”, che si è anche aggiudicata il premio del pubblico. Per le sue numerose iniziative chiamate a propagare la pratica della lettura, l’Unesco ha proclamato Wroclaw Capitale Mondiale del Libro per l’anno 2016 - si tratta della prima città polacca ad essere insignita di questo premio. Dal 23 aprile prossimo a Wroclaw prenderanno dunque vita numerosissimi appuntamenti mirati a sottolineare l’imprescindibile ruolo che il libro riveste in un processo di capillare crescita culturale. Il 30 aprile 2016 la città si riempirà di jazz: nella giornata mondiale scelta per celebrare questo genere musicale e il suo messaggio sempre attuale di dialogo interculturale e libertà di espressione, anche Wroclaw gli renderà omaggio attraverso jam session e concerti che animeranno i punti nevralgici del tessuto urbano. L’Opera di Wroclaw invece si appresta ad intrattenere decine di migliaia di spettatori con la versione spagnola delle rappresentazioni teatrali basate su musica e danza: le zarzuelas che saranno messe in scena da Ignacio Garcìa impreziosiranno frammenti della Carmen di Georges Bizet.

Infine, verso le 22 e un quarto, è salito sul palco l’attesissimo Andrea Bocelli, che il pubblico ha accolto con una lunga ovazione. Il multiforme tenore italiano ha esordito con La donna è mobile", si è cimentato con classici come "Mamma" e "Vivo per lei" ed ha duettato con Olga Szomańska, divenuta così la prima cantante polacca ad esibirsi con Bocelli. Il concerto deve inoltre la sua originalità alla partecipazione di Denise, Isabella, Vittoria e Sofia, quattro virtuose soprano italiane che formano l’ensemble DIV4S (un acronimo eloquente fatto con le iniziali dei loro nomi). Con le loro splendide voci sono solite reinterpretare, senza però violare la partitura originale, le più illustri pagine d’opera di compositori come Mozart, Verdi e Puccini, e ripropongono in una veste classico-operistica i brani più popolari della tradizione musicale italiana e internazionale. Un quartetto vocale che collabora con Bocelli dal 2008 e che a Wroclaw è stato premiato con una pioggia di applausi. Il concerto, conclusosi con un’esecuzione magistrale dell’aria “Nessun Dorma” tratta dalla Turandot di Giacomo Puccini, è stato accompagnato dalla virtuosa orchestra sinfonica del Narodowe Forum Muzyki sotto la direzione di Marcello Rota, uno dei direttori italiani ad aver maturato un’intensa carriera all’estero.

Wroclaw CEdC 2016 sarà l’occasione per un’autentica full immersion in una città che brulicherà di vita culturale. Nuove idee, spettacoli capaci di far sognare ad occhi aperti, iniziative di alto profilo artistico e sociale, il tutto incentivando il concetto di cittadinanza attiva e valorizzando i rappresentanti di quante più fasce d’età. Il 2016 è ormai alle porte - non fate come David Gilmour, cantante e chitarrista della storica band dei Pink Floyd che si esibirà a Wroclaw il 25 giugno prossimo, e metteteci piede molto prima!

 

MaMu